T&B ASIA how we work

La missione di T&B ASIA consiste nell’assistere aziende europee che cercano fornitori o intendono sviluppare una partnership strategica in Asia. Serviamo realtà manufatturiere e commerciali di vari settori che si caratterizzano per dimensioni e caratteristiche diverse. Il nostro è quindi un contributo si misura, ma alcune fasi del processo sono comuni:

  • Analisi critica degli obiettivi

    Si tratta di un passaggio essenziale dall’esito non scontato. Più di una volta abbiamo dissuaso clienti che desideravano delocalizzare la produzione di componenti troppo semplici per generare un saving significativo: meglio aprire una trattativa sui prezzi con un fornitore vicino a casa che cercare risparmi non duraturi in Asia o avventurarsi in paesi industrialmente non maturi. Sbagliare obiettivo può rivelarsi un errore costoso.

  • Definizione degli strumenti

    Aprire una filiale produttiva in un paese low cost per produrre gruppi assemblati o prodotti finiti può essere una scelta corretta a patto che l’azienda sia pronta a mettere in campo le risorse necessarie al successo dell’iniziativa. Secondo noi è inutile provarci se, per sempio, non siete disposti ad affidare la direzione di stabilimento ad uno dei vostri manager migliori ( e quindi a rinunciare al suo contributo in sede). Abbiamo testimoniato numerosi fallimenti determinati dall’illusione che un manager locale potesse gestire aziende partecipate ( a volte controllate al 100%) da aziende italiane.

  • Scelta del paese

    Dove produrre è un tema fondamentale: ci sono componenti che non possono ancora essere realizzati in Vietnam anche se costerebbero meno ed altri che non ha più senso produrre in Italia. Acquistare fusioni per valvole o pompe in acciaio inossidabile in India può essere una scelta vincente ma bisogna essere consapevoli che quando vorremmo importare il prodotto finito la Cina sarà probabilmente la scelta più logica.

  • Identificazione del partner o del fornitore compatibile con gli obiettivi

    Il fornitore o il partner ideale ovviamente non esistono e tutte le aziende dovrebbero averne consapevolezza. Il nostro lavoro consiste nell’identificare l’interlocutore ottimale, tenendo conto non solo dei prezzi o dell’idoneità tecnica dell’azienda, ma anche di fattori ambientali , culturali e di relazione che a volte non risultano decisivi in Europa ma che determinano il successo o il fallimento di un’operazione in Asia.

  • Formazione del partner/fornitore al fine di garantire la comprensione delle esigenze del cliente e adozione delle azioni necessarie.

    Non esistono certificazioni , anche rilasciate da enti prestigiosi, che rendono un fornitore o un partner automaticamente adatti alle nostre esigenze e non ci sono esperienze precedenti che ci diano garanzie assolute. Queste sono soltanto precondizioni, necessarie ma non sufficienti. Formazione, sensibilizzazione, gestione delle relazioni e monitoraggio continuo sono attività imprescindibili che costituiscono il valore aggiunto del nostro contributo.

  • Affiancamento al fornitore nel controllo di qualità in linea e nelle ispezioni pre-spedizione, con personale proprio e/o ente terzo

    Qualunque sia la tipologia del prodotto e la complessità del processo, tutti le spedizioni vengono ispezionate da nostro personale prima dell’invio al porto. Il controllo può avvenire già in linea o prima dell’imballaggio ; può essere prevalentemente visivo o richiedere analisi meccaniche,chimiche, radiografiche ; può essere condotto con l’ausilio di tecnici specialisti del settore o con enti ispettivi internazionali. L’ottica con la quale operiamo è sempre collaborativa e tesa a favorire la crescita del nostro partner fornitore, ma la necessità di garantire il cliente ed evitare i problemi causati dalla spedizione di materiale non conforme ci impone grande accuratezza e severità.